Le forme primitive di Peter Zimmermann diventano dipinti tattili.

Se credi siano cellule al microscopio, ti stai sbagliando.
Sono le forme che inventa l’artista tedesco Peter Zimmermann che, grazie alla tecnologia, crea dipinti tattili che evocano luminose forme primitive.

peter zimmermann pittura astratta

Nei suoi Blob PaintingsZimmernmann sostituisce la pittura ad olio con la resina, trasferisce sulla tela le immagini composte sul display del computer e colorate casualmente da pigmenti sgargianti. Una nuova versione di Action Painting, attraverso la quale l’atto fisico della pittura è veicolato dalla tecnologia.
Grazie all’uso creativo del computer, l’artista tedesco deforma i segni imprigionati sulla tela in immagini surreali, deformandone la forma e anche la consistenza.
La luminosità dei suoi pennelli digitali conferisce alle sue illustrazioni una densità postmoderna, dovuta all’originale sovrapposizione di strati materici al fine di ottenere insolite trasparenze colorate.
Ogni forma enfatizza sensazioni primordiali che ne evocano l’atto della creazione stessa.

peter zimmermann blob paintings