Lego Hipster. Il racconto di una cultura.

Non è una moda ma una nuova cultura quella raccontata da Lego Hipster.

In occasione dell’apertura della Fashion Week di Copenaghen, il fotografo David Levene per The Guardian ha presentato la collezione Lego Hipster.

david levene lego hipster

Le strade danesi, e non solo, sono ormai invase dagli hipster.
Non più solo una moda ma un vero e proprio modo di vivere che è diventato un must nelle città più influenti e trendy del mondo.

Continua a leggere

Michelle Tirronen e il piatti volanti

Michelle Tirronen, artista californiana, si diverte a fotografare piatti volanti.

photography michelle tirronen cookies

Un gioco di movimenti d’aria bloccati nell’istante di un fotogramma.
Specializzata nello shooting nella moda, Michelle Tirronen ha iniziato a fotografare il cibo ma in una maniera del tutto originale. In un gioco di astrazioni, Michelle Tirronen ha sperimentato un nuovo modo di intendere il cibo. Non più statico ma sospeso in aria. Il piatto diventa un trampolino di lancio dal quale gli ingredienti, finemente organizzati, vengono lanciati in aria.  Continua a leggere

Il ritmo visivo di Georgiana Paraschiv

Il ritmo visivo di Georgiana Paraschiv viene da Bucarest.

georgiana araschiv pattern

Timeless – Georgiana Paraschiv

Designer e artista, Georgiana Paraschiv è riuscita a trasformare in arte la sua immaginazione stilizzata.
Le sue stampe sono ripetizioni di immaginari ispirati alle sfumature della natura idealizzata in schizzi di colori e di forme. Georgiana Paraschiv riempie il bianco di pattern astratti e predilige le sfaccettature di grigio, di rosa, di nero. Senza tempo e senza costrizioni di limiti, le sue creazioni rivelano emozioni di colori e sensazioni di forma. Georgiana Paraschiv non ti suggerisce quella giusta. Ognuno può lasciarsi ispirare dal ritmo visivo della sua continuità abbandonandosi ad una personale empatia sentimentale.

georgiana paraschiv lines black and white bianco e nero

Lines BW – Georgiana Paraschiv

Come una canzone che ripete all’infinito il suo ritornello, le creazioni di Georgiana Paraschiv hanno il ritmo melodico di una fantasia che inizia ma non finisce.
Pois, strisce, immagini essenziali e irreali decorano orologi, cuscini, coperte invadendo di tinte colorate l’atmosfera intima del bianco.

Georgiana-Paraschiv-patter-blue- apparatocreativo

Wild Side – Georgiana Paraschiv

georgiana paraschiv swans black

Black Swans – Georgiana Paraschiv

Slater Trout e la sua tavola da surf conquistano anche Instagram

Slater Trout e la sua tavola da surf hanno conquistato anche Instagram.
Classe 1995, Slater Trout nasce in Florida ma ben presto conquista il mare delle Hawaii e della California, dove attualmente vive.

Su Instagram è ormai considerato uno dei profili suggested e, grazie ai suoi 55k fan, @slatertrout ha conquistato anche il photo-social più famoso al mondo.

slater trout instagram

@slatertrout

Il suo profilo è ricco di velocità, surf e onde ed ogni suo scatto sembra quasi farti salire a bordo della sua tavola per cavalcare la spuma bianca. Incorniciate dai favolosi tramonti hawaiani e di Los Angels, le sue fotografie sono il racconto autobiografico della carriera di un talento del mare.

slater trout instagram surf mare

@slatertrout

La luce e l’acqua diventano l’habitat naturale di Slater Trout. La tavola da surf diventa una continuazione naturale del suo corpo, un elemento di vita come l’ossigeno. Non un momento di separazione fisica con l’acqua, la tavola diventa il linguaggio per comunicare con le onde. La velocità della schiuma è l’adrenalina blu che scorre sotto la sua muta, che lo fa volare in capriole continue.
Scorrere il suo profilo non è sbirciare con occhi da curioso la vita di @slatertrout ma è restare affascinati dal suo mondo tra squali, tartarughe, tavole da surf e colazioni da campione.

slater trout surf instagram

@slatertrout

Martin Parr e il tour fotografico di The Amalfi Coast

Martin Parr e il tour fotografico intitolato The Amalfi Coast è l’ultimo lavoro creativo del famoso fotoreporter britannico.
Inaugurata ieri, il 27 novembre, presso lo studio Trisoro di Napoli, la mostra fotografica The Amalfi Coast è già considerata come l’ennesima perspicace analisi del consumismo interpretata dall’obiettivo fotografico di Martin Parr.

Martin Parr The Amalfi Coast

Martin Parr – The Amalfi Coast

The Amalfi Coast è diventato, così, un affascinante progetto antropologico che racchiude l’andamento sociale, culturale ed estetico dei gusti, delle abitudini e dei comportamenti della gente moderna. Martin Parr, fotografo associato al noto studio Magnum Photos, ha da sempre cercato di utilizzare la macchina fotografica come strumento per catturare la realtà logorata dal grottesco ed incessante richiamo al consumismo.
The Amalfi Coast è un vero e proprio viaggio cittadino. Percorrendo i 40 km della famosa strada sinuosa che congiunge la penisola sorrentina alla costiera amalfitana, Martin Parr va alla ricerca incessante di attimi. Il paesaggio è celato dai cappellini di paglia e dagli smartphone e il turismo di massa diventa un pellegrinaggio urbano nascosto tra la spazzatura dei vicoli e la sabbia incrostata ai sandali.

martin parr sorrento beach the amalfi coast

Martin Parr – The Amalfi Coast

Continua a leggere

Rishi Kaneria racconta il colore rosso di Stanley Kubrick

Rishi Kaneria, creative chef di Atlanta, racconta il colore Red di Stanley Kubrick.
Grazie alla sua spiccata curiosità, Rishi Kaneria indaga tra gli elementi caratterizzanti dei film di Stanley Kubrick. E così scena dopo scena, storia dopo storia, Rishi si accorge che esiste un momento unificante, un attimo comune imprigionato da scelte stilistiche colorate di rosso.

Rosso è il golfino di Jack, rosso è lo sfondo della navicella spaziale, rosso è il fiume di sangue che invade le silenziose stanze dell’Overlook, rosso è il volante dell’auto del drugo Alexander DeLarge, rosso è il party di Bill e Alice.
Un red tribute che esplora le scene dei più bei film di Kubrick.

Continua a leggere

La fotografia immobile di Alex Prager

La fotografia di Alex Prager è l’immagine immobile di un racconto.

compulsion 2012 alex prager

3:14 PM PACIFIC OCEAN AND EYE #9 (PASSENGER CASUALTIES) – Alex Prager

La fotografa Alex Prager, Los Angeles based, è una delle fotografe contemporanee sulla quale scommettere.
Numerose mostre in giro per il mondo confermano il trend.
I suoi profili di fotografie sono scorci di vita. Le collezioni di Alex Prager, ormai apprezzate sia nei musei che nelle gallerie, sono racconti di storie che hanno la forma di immagini che si susseguono.
Le più affascinanti? Quelle che parlano attraverso le persone, i loro occhi, i loro abiti e i loro gesti. Come FACE IN THE CROWD del 2013.

face in the crowd new haven

CROWD #4 NEW HAVEN – Alex Prager

Continua a leggere

Il design essenziale si chiama nendo

Il design essenziale si chiama nendo.
Oki Sato nasce a Toronto ma si specializza in architettura a Tokyo, dove inizia la sua avventura come nendo.

Sarà proprio la cultura dell’essenziale made in Japan che costituirà la linea creativa dei lavori di nendo.
Il risultato è un concetto di design che si costruisce di forme e luci semplici da svelare e da comprendere. Dove i colori non sono ingombranti ma accompagnano la creatività del disegno in un percorso concettuale lineare e trasparente.
Una filosofia di vita che diventa brand concept.

il design di nendo e il brand desalto

nendo per desalto

E così le installazioni, i decori di interni, le lampade, le sedie ed i pezzi componibili e tutti gli oggetti quotidiani si spogliano del superfluo. E così, dolcemente ed inaspettatamente, nendo restituisce al design un abito bianco, dalle linee composte che non nasconde le forme ma le esalta con semplicità creativa. Nessun fardello di doppi significati né di ermetiche funzionalità.
Essenziali sono i suoi candelabri, porta frutta, occhiali, posate,notebook, vasi, interruttori, maniglie e tutto ciò che può invadere la nostra quotidianità. Ma con nendo lo fa in punta di piedi.

Continua a leggere

La giornata mondiale della Terra è tutti i giorni

La giornata mondiale dedicata al Pianeta Terra è tutti giorni.
Perché non basta ricordarci di lei solo il 22 Aprile.

giornata mondiale della terra 2014

Simon Duhamel e Ian Langohr per la Giornata Mondiale della Terra 2014

In occasione della manifestazione 2014 per la salvaguardia della Terra, il duo composto dall’artista Ian Langohr e il fotografo Simon Duhamel ha proposto una versione creativa del destino del nostro pianeta.
Questa volta la bravura ed il talento fotografico ed artistico di Langohr e Duhamel sono diventati il mezzo d’eccellenza per urlare al mondo che la Terra sta morendo.
Una campagna stampa e TV progettata sottolineando l’importanza della salute della Terra, al fine di tutelare il nostro futuro.
Grazie alla creatività ecologica, è nata un’idea semplice e diretta per celebrare la giornata mondiale della Terra.

Continua a leggere

Sugarandcloth, un livingblog da scoprire!

sugarandcloth è un vero e proprio un livingblog colorato, tutto da scoprire!

Con più di 45mila follower, sugarandcloth è uno dei profili più luminosi ed allegri ospitati da Instagram.

Ogni fotografia è uno spazio arredato con stile, quello che ormai contraddistingue la fondatrice texana del blog Sugar&ClothAshley Rose.
Grazie anche all’aiuto del fotografo, Jared, è riuscita a trasformare una passione in un lavoro creativo.

flowers sugarandcloth instagram indoor design

Continua a leggere