Per innamorarsi della Sardegna bastano poche foto. Quelle di Alessandro Sanna.

Alessandro Sanna ha fatto conoscere su Instagram la Sardegna più bella.

sardegna mare danna

Originario di Sassari, dove oggi ancora vive, il 27enne @alexaush è diventato in pochissimo tempo uno dei profili italiani più interessanti da seguire Instagram. Bastano sue poche foto per innamorarsi della Sardegna e viaggiare tra i luoghi i luoghi incontaminati e inconsueti, senza allontanarsi da casa.

sardegna notte città sanna

Apparato Creativo (AC) Il tuo profilo Instagram espone principalmente fotografie della tua terra. Quale storia vorresti, o stai già raccontando, attraverso le tue foto?
Alessandro Sanna (AS) Ho sempre avuto la passione per la fotografia e la mia terra. Ho iniziato con delle piccole macchine usa e getta a rullino, per poi evolvermi verso le più moderne reflex. Da sempre ho amato i paesaggi e le foto naturalistiche e un giorno, quasi per caso, nel marzo del 2012, ho scoperto Instagram. Ho iniziato a pubblicare foto, ma dando un senso diverso all’applicazione. Non foto scattate per caso con un cellulare, bensì scattate con la mia reflex e condivise anche se non mi trovato fisicamente in quel luogo. Sono iniziati piano piano i consensi e grazie alla mia strategia pubblicitaria di mettere molti likes alle tag preferite sono riuscito in 2 anni a raggiungere una quota considerevole. Quasi 22mila e 200 followers che ogni giorno mi sostengono e mi danno la carica per evolvermi e scattare foto sempre più elaborate. Attraverso le foto voglio raccontare la mia terra, le sue bellezze: non solo mare cristallino, ma anche cieli stellati, scorci e tramonti emozionanti, per far entrare nella foto chiunque non si trovi in quel posto. In molti mi dicono che le mie foto fanno sognare, si emozionano ed è per questo che Instagram è divenuto per me la fonte primaria per condividere le mie foto. In più, grazie alla mia “popolarità” (se così si può definire) sono stato scelto come admin del popolare canale Igers_Sassari che fa parte della comunità mondiale dei gruppi Igers.

sardegna mare sanna

AC Fotografi nel tempo libero o dedichi giornate intere alla ricerca dei soggetti giusti da immortalare?
AS Fotografo sempre, non solo nel tempo libero. Quest’anno ho deciso di investire i miei guadagni in corpi macchina professionali e obiettivi che mi consentano di poter fotografare ogni situazione. Porto sempre con me una reflex e spesso faccio sì che la mia giornata ruoti intorno a nuovi soggetti da immortalare e nuovi scorci che non ho ancora mostrato agli altri.

AC Le tue fotografie non sembrano essere intaccate dai filtri di Instagram. Nonostante ciò, sembrerebbero essere sottoposte ad un editing accurato, giusto?
AS I filtri di Instagram non sono un granché, per chi come me, cerca una perfezione quasi maniacale nella fotografia. Spesso le compressioni dell’applicazione stessa non mostrano la foto nella sua bellezza e naturalità. All’inizio ho utilizzato qualche filtro, ma poi ho abbandonato definitivamente quel genere di editing, eliminando addirittura quelle foto dalla mia pagina. Utilizzo programmi più professionali per Mac quali Lightroom e Photoshop, senza però snaturare più di tanto le foto.

sardegna sanna tramonto

AC Le tue fotografie nascono dalla collaborazione con altre persone?
AS Le mie foto nascono solo dalla mia fantasia e il mio estro artistico, se così si può definire. Non vi è nessuna collaborazione.

AC Ti ricordi la fotografia che ti ha reso famoso su IG?
AS Non c’è una foto in particolare che mi ha reso famoso su IG. Non partecipo mai ai contest e dunque chi viene sulla mia galleria lo fa per il piacere di ammirare qualche scorcio della Sardegna. In più non voglio più condividere foto banali giusto per fare numero, il mio motto in questo momento è: “Poche ma buone”.

sardegna cielo stelle sanna

AC Oggi sei?…e da grande cosa vorresti fare?
AS Oggi sono ancora uno studente con tanti sogni nel cassetto. Grazie alla mia tenacia e buona volontà, sono riuscito ad integrarmi nel mondo della fotografia, diventando il fotografo ufficiale della Sassari Torres calcio maschile e femminile e curando le foto di eventi, concerti e per siti web. Già laureato in Comunicazione, frequento il corso universitario magistrale in scrittura creativa e industria culturale. Collaboro con Basketinside.com e sono redattore per la squadra di basket di Sassari, la Dinamo, e la SardegnaMarenostrum.
Sono conscio che la vita di giornalista e fotografo sia quasi irrealizzabile….ma sognare non costa nulla.

sardegna controluce sanna

Il Colorfood di Dan Lev. Tra assaggi di colore e scatti di cibo.

Ogni luogo creativo è luogo d’arte. In cucina, il cibo diventa pennello, il piatto diventa tela e lo chef diventa artista. La mostra fotografica di Dan Lev intitolata ‘Colorfood‘ sembra seguire questo trend ma con regole e prospettive del tutto personali. La creatività degli chef, che hanno partecipato all’iniziativa, ha contagiato il processo creativo dello stesso Lev. Così come viene concepito un piatto, i suoi ingredienti fotografici vengono sperimentati, assaggiati, assemblati ed infine serviti. Il fotografo israeliano, presente all’Expo 2015, ha sviluppato il concept dell’intero evento ispirandosi al potere evocativo del colore. Il cibo diventa un mezzo per esprimere il colore, l’ancora visiva attraverso la quale prende forma l’ispirazione e la creatività dello chef. I sapori e le consistenze si combinano tra loro come elementi pittorici di un quadro, veicolando emozioni sempre più ispirate ad un’opera d’arte.

Segui @vangelispaterakis su Instagram!

Nato e cresciuto in Grecia, @vangelispaterakis è diventato ormai uno dei profili più interessanti da seguire su Instagram.

Le sue fotografie si tingono di bianco e di azzurro e la Grecia si respira ad ogni scatto. Da sempre riconosciuto come uno dei più interessanti fotografi nel settore dell’advertising, Vangelis Paterakis si è avvicinato anche al mondo editoriale dell’interior design. Questi due aspetti sono diventati il leitmotiv del suo profilo ed il suo album è una collezione di bellezze naturali e di splendidi interni di lusso. Attraverso le sue foto, non solo rivivono gli orizzonti liberi ed azzurri della costa greca ma si aprono le porte delle più esclusive residenze di vacanza. Una vera e propria vetrina di interni e di esterni in cui il mare diventa, spesso, un elemento di arredo essenziale.

Vangelis Paterakis casa grecia

Vangelis Paterakis casa muro

Vangelis Paterakis bianco casa

Vangelis Paterakis orizzonte blu

Vangelis Paterakis albero orizzonte mare

Fong Qi Wei: l’impressionismo ai tempi del gif

E se ci fosse un nuovo impressionismo? Se la tecnologia ci permettesse di intrappolare la luce, in ogni sua perfetta vibrazione all’interno di un’unica fotografia? Se pensi che questo non sia possibile, forse non conosci ancora gif.

fong qu wei sunset skyscraper

Quando un’esperienza diventa per sempre? Quando il passato, il presente ed il futuro non contano più. Quando gli istanti si fondono per diventare uno. Quando gli attimi, ognuno diverso dall’altro, diventano lo stesso momento.

fong qi wei sunset chinatown

“Time in Motion” è l’esperimento di luce dell’artista Fong Qi Wei. Grazie al formato gif (Graphics Interchange Format), l’artista di Singapore ha superato il tecnicismo del mero video per riprendere la natura, le forme, i paesaggi ed i colori combinando tutte le sfumature di luce nello stesso soggetto.

Sembra di essere tornati al culmine del periodo impressionista. Tra il 1892 e il 1894, infatti, Monet dipinse la serie “La cattedrale di Rouen” nei diversi momenti del giorno. Voleva catturare le diverse sfumature cromatiche della facciata durante la giornata. Il suo studio sul luccichio della luce durò tre anni.

monet rouen cattedrale

monet_rouen_1893_matin_orsay

La réalité revisitée di Francois Dourlen

Per Francois Dourlen trasformare la realtà in fantasia non è mai stato così facile. La réalité revisitée di Francois inventa prospettive e punti di vista alternativi. Cosa serve? Basta uno smartphone e una macchina fotografica.

Ha iniziato a divertirsi con il suo iPhone nella città di Cherbourg, in Francia. Nella piazza c’era una statua di Napoleone e Francois, attraverso un semplice gioco di prospettive, sostituisce il più famoso stratega francese con My Little Pony fuxia. Se è vero che la fantasia riempie i giorni ed anche i divertenti scatti di Francois. La realtà diventa nuova, aumentata. Le foto sullo smartphone si sovrappongono agli oggetti reali, creando nuove immagini.

dourlen iphone segnale stradale

dourlen iphone scuola

dourlen daft punk cantiere

dourlen titanin film

dourlen iphone macchina