Il Museo dell’acqua.

Nato da un’idea dell’artista Amy Sharrocks, il Museo dell’acqua è il luogo dove si conservano esperienze di acqua, racchiuse in originali bottiglie.

Sharrocks Museum of Water bottiglie

Con l’obietto di preservare il bene più prezioso del pianeta, il Museum of Water propone un percorso inedito alla scoperta di momenti d’acqua provenienti da tutto il mondo e accumulati in oltre due anni di avventure girovaghe. Inaugurato nel marzo 2013, il Museo dell’Acqua e la sua collezione tentano di dare corpo e sostanza alla materia più effimera e vitale del nostro pianeta. L’acqua scorre tra le mani, assorbita dalla pelle, nascosta nel terreno e nell’aria e non si lascia catturare facilmente. La collezione itinerante del museo è partita da Soho per poi viaggiare per tutta l’Inghilterra e l’Europa. Continua a leggere

#MuseumWeek

#museumweek su Twitter

La settimana del #MuseumWeek su Twitter, che è iniziata il 24 e terminerà il 30 marzo, sta coinvolgendo numerosissimi musei italiani. Non è mancata anche l’adesione al #MuseumWeek delle più importati strutture museali del mondo come la Tate Modern Gallery, il Museo d’Orsay, il Louvre e il Prado.

E così le polverose teche che conservano, in silenzio sacrale, l’arte italiana sono costrette ad un dialogo social con il pubblico. Per la prima volta in Italia i visitatori possono connettersi in tempo reale con il museo esprimendo giudizi, opinioni, idee, critiche o apprezzamenti sul contenuto e sul contenitore. Bastano 140 caratteri per unire la cultura al digitale. Per rendere la partecipazione ancora più interattiva, ogni giorno viene lanciato un hashtag che definisce un argomento di conversazione.

Lunedì 24 si è partiti con #DayInTheLife per scoprire ciò che accade nel museo quando è chiuso al pubblico. Martedì 25 è stato attivato #MuseumMastermind, un vero e proprio gioco in cui i musei hanno proposto indovinelli e quiz al pubblico. Mercoledì 26 è stato promosso #MuseumMemories, uno spazio dedicato allo scambio di racconti tra visitatori e musei. Oggi è la volta di #BehindTheArt, una vera opportunità per curiosare dietro le quinte del museo. Venerdì 28, con #AskTheCurator, gli utenti potranno mettersi in contatto direttamente con i curatori per conoscere più da vicino collezioni e mostre. Sabato 29, il pubblico potrà condividere le foto scattate nel museo con #MuseumSelfies. La settimana si concluderà Domenica 30 con #GetCreative. Ognuno potrà immaginare il museo ideale e condividerlo con gli altri utenti. I musei dovrebbero monitorare gli argomenti di discussione di #GetCreative per cercare di cogliere le impressioni e le esigenze del loro pubblico. Studiare attentamente ogni tweet affinché si possa ridurre il gap tra il museo e il visitatore, tra contenuto e contenitore. Affinché noi italiani, e non solo, possiamo innamorarci ancora una volta della nostra arte.


Di seguito l’elenco dei musei che hanno aderito all’iniziativa.

Museo MAXXI @museo_MAXXI
Museo Archeologico Nazionale di Napoli @MANNapoli
Museo Archeologico Nazionale di Cagliari @MuseoArcheoCA Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Barberini @MuseoBarberini Museo Archeologico Nazionale di Torino @MuseoArcheoTO
Polo Reale di Torino @PoloRealeTorino
Direzione Regionale MiBACT Piemonte @MiBACT_Piemonte
Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini @MuseoPigorini
Museo Archeologico Nazionale di Venezia @MuseoArcheoVene
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia @VillaGiuliaRm
Museo Archeologico Nazionale Porto Torres @MuseoArcheoPT
Museo Tattile Statale Omero di Ancona @MuseoOmero
Museo Nazionale Archeologico ed Etnografico G.A. Sanna di Sassari @MuseoSannaSS
Polo Museale di Napoli @PoloNapoli
Reggia di Caserta @ReggiaCe
Galleria Nazionale di Palazzo Spinola @PalazzoSpinola
Museo di Palazzo Grimani @PalazzoGrimani
Polo Museale di Firenze @PoloMusealeFi
Polo Museale Romano @PoloMusealeRoma
Museo archeologico Firenze @MAF_Firenze